Feliz Navidad! O quasi…

Cari amici e sostenitori,

di solito scrivo i miei auguri natalizi dopo Natale, per evitare di essere uno dei tanti mittenti delle vostre email, ma quest’anno ho deciso altrimenti, dopo aver visto una delle numerose foto che mi è stata inviata qualche giorno fa dallo staff di Comunidad Esperanza a Coban, in Guatemala, e che ho inserito qui sotto..

quando si sogna di poter cambiare il mondo (più realisticamente, col senno di poi, diciamo “contribuire a cambiare dei piccoli mondi”) si vive tra la rabbia, l’angoscia e la speranza; poco si comprende come mai certe persone, comunità, intere nazioni vivano la vita in modo così iniquo, senza giustizia, senza riscatto… dopo il dolore che deriva dall’iniziale confronto quotidiano con queste realtà si sente una spinta incredibile all’azione, si fa più di quanto si sia in grado di fare, si ribalta il mondo sottosopra… per poi constatare che esistono migliaia o milioni di realtà come quelle dove si è appena data l’anima per provare a cambiare lo stato di cose… e allora la soluzione qual è??

troppe, infinite volte mi sono sentita dire frasi del tipo “tanto non cambierà mai nulla”, “sono questioni troppo grosse da affrontare”, “non abbiamo alcuna voce in capitolo…”

“eh no!!! -ho sempre risposto io, e sempre lo farò!- basta provare a regalare uno spiraglio di speranza anche ad una sola persona per innescare qualcosa di magico, che si riverbera nel cuore e lascia un segno indelebile. un infinitesimo cambiamento che potrà diventare enorme…”

Vi invio con piacere anche un video di ringraziamento inviato da Comunidad Esperanza: https://www.facebook.com/ciudaddela.esperanza.712/videos/443748983303574 

un augurio speciale a tutti voi..

Caterina Vetro