"Anche in discarica crescono i fiori" documentario integrale Rainbow Guatemala

Cari amici, sostenitori, colleghi, abbiamo messo on line il documentario integrale "Anche in discarica crescono i fiori"- piccole storie di grandi cambiamenti, la nostra toccante testimonianza sulla vita nella discarica di Coban, Guatemala, e di come il nostro progetto Rainbow Guatemala sta aiutando i bambini e le loro famiglie a riavere dritti umani, salute, educazione da oltre 3 anni.

In questo momento storico, in cui la razza umana sta pagando un conto salato per i propri sbagli e la propria malvagita', non rimane che tornare ai veri valori e alla ricerca dell'unica verita'...L'AMORE. per se stessi e per chi soffre. noi stiamo cercando di farlo e sappiamo che in fondo al cuore ognuno di noi cerca la stessa cosa. Continuiamo ad aiutare questi poveri bambini della discarica.

un Caro saluto Caterina Vetro, Pino Scotto

Cerca nel sito

Aiutaci!

Destina a SMOM ONLUS il 5 per mille della tua dichiarazione dei redditi, mettendo la Tua firma e il numero del codice fiscale dell'Associazione 97372180154, nell’apposito spazio della dichiarazione dei redditi riservato al sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (O.N.L.U.S.) che trovi nei modelli 730, UNICO e CUD.

I progetti "Rainbow Belize, Guatemala, Cambodia" hanno bisogno anche del tuo sostegno. E' possibile effettuare un versamento tramite bonifico, C.Corrente o Paypal. Tutti i versamenti e donazioni effettuate saranno contabilizzati automaticamente da sistemi informatici e ad esso destinati.

Clicca qui per AIUTARCI!

help us Guatemala

Rainbow Projects Guatemala



Sono tutti dati la cui fonte è UNICEF/Gua2009/ChewsKlee



1. Il Guatemala è il secondo paese più povero dell’America Latina e Caraibi (UNDP, 2010): più del 59% di bambini e adolescenti vive sotto soglia di povertà e il 19.2% in situazione di povertà estrema. Nella popolazione indigena della aree rurali, la percentuale aumenta al 72%.



2. La violenza e l’impunità affliggono seriamente i minori, vittime dirette e indirette: ogni mese si registrano 46 assassini da arma da fuoco. Tra il 2008 e il 2009 si sono registrati 53.764 delitti, tra omicidi, abusi, sparizioni, sequestri, corruzione e ingaggi nel sistema criminale. In Guatemala il sistema criminale controlla il 45% del paese, con il 90% di crimini impuniti.



3. Circa 15,000 minori risultano essere vittime dello sfruttamento sessuale e tratta dei minori: (CICIG, 2010).



4. Il Guatemala riporta la percentuale più elevata di malnutrizione cronica nell’America Latina, e la quarta più alta al mondo. Quattro su 10 bambini sotto i cinque anni soffre di malnutrizione cronica, tra gli indigeni otto bambini su dieci. (USAID, 2010). Ciò inficia irreversibilmente le prestazioni intellettive. La grave crisi economica e gli effetti del cambio climatico globale stanno minacciando seriamente la sussistenza delle famiglie indigene.



5. Circa 3 milioni di guatemaltechi non hanno accesso all’acqua potabile, e 6 milioni non hanno accesso a servizi sanitari.



6. Il Guatemala registra il più basso numero di anni scolastici nell’America Latina e Caraibi (4,1): solo 4 bambini su 10 terminano il ciclo scolastico, le bambine indigene vanno a scuola in media solo 3 anni.



7. Il Guatemala è tra i 10 Paesi più vulnerabili a catastrofi naturali nel mondo. La stagione degli uragani colpisce quasi un milione di persone (7% della popolazione totale) ogni anno, con una perdita di 1,5 miliardi di dollari (4,1% del PIL).


Rainbow Projects Cambodia



Sono tutti dati la cui fonte è UNICEF/Gua2009/ChewsKlee



1. In Cambogia ci sono circa 24,000 bambini di strada, che trascorrono il tempo mendicando, facendo elemosina o raccogliendo rifiuti.



2. Il 34% della popolazione vive con meno di 1$ al giorno, tre quarti della popolazione vive con meno di 2 $ al giorno (dati UNDP).



3. Mortalità infantile: 40mila bambini sotto i 5 anni muoiono ogni anno per complicazioni sanitarie (dati UNICEF 2010).



4. Reddito medio di un insegnante: 60$ / mese.



5. Più di 60 mila disabili fisici menomati da mine antiuomo.



6. Più della metà della popolazione di bambini lavora già all’età di 5-6 anni.



7. Il più basso tasso di iscrizione scolastica (Asia-Pacifico): il 5,4% dei villaggi possiede una scuola secondaria inferiore e solo il 2% una secondaria superiore.


8. Solo a Phnom Penh, capitale cambogiana, l'industria del sesso divora 8 mila piccole disgraziate del sesso sotto gli 11 anni..